Videoconferenza: Dopo la pandemia cambieranno davvero i nostri stili di vita?

Dopo la pandemia cambieranno davvero i nostri stili di vita?

Videoconferenza

venerdì 19 giugno alle ore 20.30

sulla piattaforma virtuale

meet.google.com/pfm-xpco-jdz

ID pfm-xpco-jdz

Programma:

  • relazione di Elena Granata su “Quali cambiamenti sono necessari e indispensabili per non tornare come prima”;

  • relazione di Antimo Palumbo su “Impariamo dagli alberi i nuovi stili di vita”;

  • dibattito e presentazione dei percorsi sulle 4 piste pastorali.

 

Elena Granata è architetto e urbanista. Docente di Analisi delle città e Geografia urbana del Politecnico di Milano. Collabora con la scuola di Economia Civile.

Antimo Palumbo è uno storico degli alberi e presidente dell’associazione “Adea amici degli alberi”.

Promuove la Rete Interdiocesana Nuovi Stili di vita

 

Vicenza: Videoconferenza e Tenda della Laudato si’

Videoconferenza sulla Laudato si’

a due voci differenti

Presentazione della Tenda della Laudato si’, che si realizzerà a Vicenza per tenere alta l’attenzione e la realizzazione dell’enciclica di papa Francesco sulla cura della casa comune

Mercoledì 20 maggio alle ore 20.45

Sulla piattaforma Meet

ID: ssa-uvnw-oqn

Vedi le locandine con tutte le informazioni

 

VicenzaMondo: Voci dall’Amazzonia in videoconferenza

La Rete VicenzaMondo ha organizzato una videoconferenza con dei testimoni che vivono e lottano in Amazzonia (Brasile) per custodirla insieme con tutti i popoli e le creature.

Domenica 19 aprile alle ore 19.00

Voci dall’Amazzonia

VicenzaMondo è una rete di gruppi e associazioni della società civile organizzata del territorio di Vicenza, promossa e coordinata dal Movimento Gocce di Giustizia.

Ecco l’invito con tutte le informazioni per partecipare  Verrà presentato e avviato anche un concorso artistico, clicca qui  Concorso artistico 19 aprile – 4 ottobre 2020 (def)

Vicenza: Decalogo per vivere bene questo periodo del Covid 19

Decalogo e Lettera all’umanità

Due contributi importanti per vivere bene questo periodo doloroso del coronavirus e per non sprecare questo tempo, in modo da far lievitare, da questa crisi locale e globale, una nuova umanità e un mondo giusto e solidale, per tutte le creature di questa nostra sorella e madre terra.

 

Decalogo per vivere bene questo tempo    clicca qui

Lettera all’umanità con due importanti metafore   clicca qui

Vari video su Nuovi Stili di Vita e Cononavirus  clicca qui

Diocesi di Napoli: un sussidio per vivere in famiglia stili di vita sobri e solidali

Vivere insieme con Stile nuovo

Per Vivere in famiglia stili di vita sobri e solidale

La Diocesi di Napoli, mediante il Centro Missionario Diocesano, ha elaborato un bel sussidio per educare le coppie che si preparano a formare famiglia a vivere stili di vita sobri e solidali.

Questo fascicolo è il terzo della serie di contributi pubblicati nell’ambito delle attività di formazione curate dal Centro Missionario Diocesano dell’Arcidiocesi di Napoli.

Don Modesto, direttore del Centro Missionario scrive nella prefazione: “È per questo motivo che volentieri presento il lodevole sforzo dei coniugi Gennaro Sanniola e Carmela Tagliamonte, che racchiudono in queste pagine utili riflessioni sul tema dei Nuovi Stili di Vita (…) hanno ben pensato di scrivere questo testo per dare alle parrocchie e ai gruppi famiglie, in particolare, un agevole strumento di riflessione perché anche nelle nostre comunità si possa crescere coltivando stili di vita sobri e solidali, o come preferiscono dire loro, si possa vivere con “stile nuovo”.

Cliccate qui per scaricare il testo Viviere insieme con stile nuovo

Diocesi di Lucca: Famiglie sostenibili. La Laudato si’ per le giovani coppie della Diocesi di Lucca

L’ufficio pastorale Caritas, che da 12 anni ormai si impegna nella sensibilizzazione alla Salvaguardia del Creato, insieme all’ufficio per la Pastorale della Famiglia hanno ideato questo progetto e sono felici di presentare questo sussidio “Famiglie sostenibili. La Laudato si’ per le giovani coppie della Diocesi di Lucca.Sarà il regalo che la Diocesi di Lucca offrirà ai giovani sposi nei prossimi due anni.

Si tratta di una edizione dell’enciclica di Papa Francesco sulla cura della casa comune “Laudato Si’” con il testo integrale della lettera papale corredato da alcuni materiali di approfondimento, che ne aiutano la lettura e aiutano a declinare le domande che il testo di Papa Francesco ci suscita nel quotidiano della vita delle nostre famiglie. Ci saranno quindi dei commenti introduttivi ai capitoli e delle schede con semplici suggerimenti che riportano alla concretezza delle scelte.

Copertina sussidio in PDF

Fondazione Missio e Agorà della Mondialità

Si svolgerà nei giorni 25 e 26 gennaio prossimi l’incontro nazionale di Agorà della Mondialità, presso il CUM di Verona. Agorà della mondialità è un servizio di formazione e animazione, coordinato nell’ambito della Fondazione Missio, rivolto a insegnanti, catechisti, formatori, operatori pastorali diocesani, di istituti religiosi, Ong, e a chiunque abbia a cuore la costruzione di un mondo migliore.

L’obiettivo è quello di diffondere i valori della mondialità, della missione e dell’intercultura, aiutando in questo modo bambini, ragazzi, adolescenti e giovani a crescere con il cuore aperto a 360°. L’appuntamento di fine gennaio è centrato sull’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile dell’ONU, un programma d’azione internazionale per le persone, per il pianeta e la prosperità, sottoscritto nel settembre 2015 dai governi di 193 Paesi membri dell’ONU. L’Agenda prevede 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile. L’Agorà metterà a fuoco e lavorerà sull’Obiettivo 12 che riguarda produzione e consumo responsabili.

Attraverso momenti di formazione e dinamiche laboratoriali proveremo a mettere in pratica ciò che significa assumere stili di vita consoni al rispetto della dignità umana e dell’ambiente.

Ci aiuteranno nelle due giornate di formazione alcuni membri della Rete Humanfirst – formata da persone, aziende, enti del Terzo settore e organizzazioni della società civile per la sostenibilità integrale a servizio del bene comune – e alcuni esponenti della Federazione per l’economia del bene comune in Italia – movimento internazionale nato per promuovere un modello economico nuovo, fondato sulla massimizzazione del bene comune.

Affrettatevi ad assicurarvi un posto: le iscrizioni sono aperte fino al 17 gennaio.

Per saperne di più sull’appuntamento visita il seguente link.

https://www.missioitalia.it/eventi/educazione-alla-mondialita-nelle-scuole-e-nelle-parrocchie/

 

Diocesi Amalfi-Cava: REGALIAMOCI UNA NUOVA ECONOMIA attenti alle persone ed all’ambiente

Tante le proposte di solidarietà che gravitano nell’atmosfera natalizia; attenzioni ed adesioni alle diverse forme di prossimità e di disagio in cui quotidianamente inciampiamo. Il Natale sprona molti di noi ad essere più vicini a queste dimensioni e, a volte anche prescindendo da un vero afflato religioso ma per mera filantropia, ci rende “più buoni” e più sensibili alle altrui difficoltà.
Qualunque sia lo spirito che spinge gli uomini ad una rinnovata dimensione di carità e condivisione in questo tempo prezioso, vorremmo proporre un altro regalo da mettere sotto l’albero.
Proprio in questi giorni- la premessa è d’obbligo per non essere tacciati per aver indotto a scelte “troppo rivoluzionarie”- è emersa una nuova crisi bancaria (stavolta tutta meridionale), che coinvolge molti di coloro che hanno creduto, collocando i loro risparmi e le loro speranze, nel miracolo economico dell’investimento senza rischi!
Un ennesimo fallimento che, nonostante i tanti propositi e le numerose affermazioni rimbalzate in ambito politico e reiterati nel breve tempo trascorso dalle ultime crisi del sistema finanziario, rischia di ricadere sull’intera comunità nazionale piuttosto che sui reali responsabili.
Come può un cittadino (ed un cristiano) frenare, se non interrompere del tutto, questa deriva di un’economia ormai malata?
Sì, un modo c’è: farsi un bel regalo di Natale!
Strano, direte voi, un regalo fatto a se stessi, un gesto a prima vista egoistico che, a ben guardare, esprime una forma radicale di solidarietà che solo a dipanarla nei suoi tanti aspetti ci metteremmo un’infinità di tempo.
Bene, riflettiamo un attimo sulla frase coniata da L. Becchetti e radicata nel pensiero genovesiano che circola nel mondo dell’economia civile e ci richiama ad un diritto di voto esercitato col portafoglio… possiamo tradurla in un regalo di Natale in cui contemporaneamente ci riappropriamo del diritto di scelta, poniamo attenzione al territorio, all’ambiente, all’antimilitarismo, facciamo del bene con un solo gesto a noi ed al resto della comunità, insomma, ci muoviamo secondo le declinazioni di una nuova etica.
Beh, ora l’arcano è svelato, avrete capito che il regalo che vi proponiamo è cambiare conto corrente! No, non entrate nel panico, ormai è un’operazione semplice e veloce, ma esprime tutta quella forza che tante azioni, pur caritatevoli, non hanno.
Se non vi abbiamo convinti con queste parole, vi alleghiamo il prospetto che lo stesso Ministero dell’Economia e delle Finanze pubblica annualmente. E’ l’elenco delle banche che effettuano transazioni in materia di esportazione, importazione e transito di materiali di armamento (come disposto dall’art. 27 della l.n. 185/90), le cosiddette banche armate! Noterete delle spiacevoli sorprese, di realtà mediaticamente attente alla comunità, ma effettivamente schiacciate dalla corsa al rendimento ed all’investimento più remunerativo!
Il vostro regalo solidale, accanto ai tanti pacchetti che ponete sotto l’albero o accanto al presepe, sia quello di scegliere una Banca che non compare in questo elenco, una banca legata al territorio, una banca che ha fatto del credito cooperativo la propria militanza, una banca che sia attenta alle persone, una banca effettivamente differente!
Buon Natale e Buon Anno Nuovo

Cristoforo Senatore UPS Amalfi-Cava

REGALIAMOCI UNA NUOVA ECONOMIA attenti alle persone ed all’ambiente

Bressanone: Laudato Sì. La formazione per l’ecologia integrale

Invito alla guest lecture con

Prof. Pierluigi Malavasi, Università Cattolica del Sacro Cuore

sull’argomento:

Laudato Sì. La formazione per l’ecologia integrale
Prendersi cura delle persone, prendersi cura della casa comune

venerdì 29 novembre 2019 presso lo Studio Teologico Accademico di Bressanone (Inizio: ore 09:30)

Scarica volantino