Arcediocesi di Siracusa – Proposta pastorale sul cibo

L’Equipe Nuovi Stili di Vita dell’Arcediocesi di Siracusa ha realizzato un libretto con il testo della proposta pastorale della Rete Interdiocesana “Cibo: da madre terra l’energia per la vita“. Lo hanno inviato a tutte le parrocchie e gruppi della diocesi e amici. Hanno avuto vari riscontri.

Inoltre, hanno realizzato un laboratorio sul tema del cibo e degli scarti alimentari con il gruppo Emmaus della diocesi, in uno scenario meraviglioso di una cava naturale vicino ad Avola, in un eremo che il gruppo usa per riunirsi, pregare e ascoltare la natura.
Scaricate il librettino che è stato elaborato e diffuso, utilizzando e valorizzando la proposta pastorale della Rete Interdiocesana sul Cibo.

Diocesi di Padova: proposta di una giornata sul cibo per i campi scuola

Proposta di una giornata sul cibo per i campi scuolacampi scuola

Cibo: da madre terra l’energia per la vita

La Commissione Nuovi Stili di Vita della diocesi di Padova offre una proposta da inserire nel campo scuola del periodo estivo: una giornata dedicata al tema del cibo.
La giornata inizia con la preghiera del mattina fino a quella della sera, oppure terminando con la serata teatrale. Abbiamo elaborato varie attività interattive, nella forma di laboratori, da farsi durante il giorno, in modo da approfondire il tema del cibo sulla scia della proposta pastorale della Rete Interdiocesana Nuovi Stili di Vita: Cibo, da madre terra l’energia per la vita.

Diocesi di Padova: Angolo NSdV su “CIBO, da madre terra l’energia per la vita”

Cari e care degli Angoli dei Nuovi Stili di Vita,

Ecco qui di seguito i file doc e pdf con i messaggi per giugno-luglio-agosto, sul tema “Cibo: da madre terra l’energia per la vita”, da esporre presso le vostre comunità e realtà locali.

Rete Interdiocesana NSdV: Proposta pastorale “Cibo: da Madre Terra l’energia per la vita”

Image2Il Cibo è un grande dono che Dio ha offerto, mediante il Creato, a tutte le sue creature, compresa l’umanità che è la grande creatura di Dio: Dio disse: “Ecco, io vi do ogni erba che produce seme e che è su tutta la terra, e ogni albero fruttifero che produce seme: saranno il vostro cibo. A tutti gli animali selvatici, a tutti gli uccelli del cielo e a tutti gli esseri che strisciano sulla terra e nei quali è alito di vita, io do in cibo ogni erba verde” (Gen 1,19-30).

Il cibo, secondo la Bibbia, è un segno che rivela anche il rapporto di alleanza tra Dio e l’umanità. Infatti, mangiando l’umanità è caduta: “Allora la donna vide che l’albero era buono da mangiare, gradevole agli occhi e desiderabile per acquistare saggezza; prese del suo frutto e ne mangiò, poi ne diede anche al marito, che era con lei, e anch’egli ne mangiò. Allora si aprirono gli occhi di tutti e due e conobbero di essere nudi; intrecciarono foglie di fico e se ne fecero cinture” (Gen 3,6-7). Sempre in un contesto di convivialità l’umanità viene redenta e può risorgere con Gesù Cristo: “E, mentre mangiavano, prese il pane e recitò la benedizione, lo spezzò e lo diede loro, dicendo: “Prendete, questo è il mio corpo”. Poi prese un calice e rese grazie, lo diede loro e ne bevvero tutti. E disse loro: “Questo è il mio sangue dell’alleanza, che è versato per molti” Mc 14,22-24. Continua a leggere

Diocesi di Foligno: “Cibo per la vita, cibo per la pace. Scegli tu il futuro del pianeta” – serata di formazione

giovedì 2 aprile 2015 alle ore 11.15 presso l’aula magna della CNOSfap “Casa del ragazzo” sede di Foligno in via Isolabella, si svolgerà l’ultimo incontro del ciclo di formazione sul tema del cibo, in vista dell’EXPO2015, dal titolo “Cibo per la vita, cibo per la pace. Scegli tu il futuro del pianeta” organizzato dalla Diocesi di Foligno nell’ambito del Progetto Cittadini del Mondo in collaborazione con l’Ufficio diocesano per l’ecumenismo ed ildialogo interreligioso e della Migrantes diocesana.
“Dio ama lo straniero, gli dà pane e vestiti” è il titolo del seminario di formazione che vedrà l’intervento del dott. Enrico BERTONI direttore del museo interreligioso di Bertinoro.
Nella Sacra Scrittura, nel libro del Deuteronomio, si elabora una vera e propria rete di “previdenza sociale”, secondo il quale lo straniero viene considerato al pari del fratello: l’amore che Israele deve allo straniero è fondato sull’amore di Dio stesso.
Ma quali sono oggi le difficoltà dell’accoglienza, dell’integrazione, della solidarietà?
“La questione dei cittadini stranieri oggi, in Italia ed in Europa, – affermava il Cardinale Carlo Maria Martini in un convegno dal titolo “Integrazione e integralismi. La via del dialogo è possibile?” – non è soltanto delicata e difficile, perché mette in gioco i valori della democrazia ma pure un segno dei tempi e anche un segno di contraddizione. L’atteggiamento più o meno ospitale degli europei, in particolare dei cristiani, nei confronti degli stranieri acquista, per le scelte globali che implica, una rilevanza speciale e costituisce probabilmente un tornante decisivo per la nostra cultura e la nostra storia”.
Il Museo Interreligioso di Bertinoro è stato realizzato nel 2005 per volontà della Diocesi di Forlì-Bertinoro seguendo un progetto ideato e realizzato dal senatore Leonardo Melandri. Il Museo interreligioso è dedicato alle tre grandi religioni monoteiste, Ebraismo, Cristianesimo ed Islam, che hanno segnato profondamente sia la storia, le vicende, e l’identità dei popoli del Mediterraneo, che del mondo. Info: www.museointerreligioso.it

Diocesi di Vittorio Veneto: “Il cibo per la vita: nutrire l’uomo, salvaguardare la Terra”

Il 1° maggio 2015 si inaugura a Milano l’EXPO 2015 sul tema: “Nutrire il pianeta. Energia per la vita”. E’ una straordinaria occasione per ritrovare la consapevolezza del cibo e della terra che ce lo produce.

Il pericolo concreto è che l’esposizione universale si riduca ad un contenitore per parlare e promuovere il cibo come merce, senza affrontare concretamente le innumerevoli implicazioni della sua produzione e della sua distribuzione.

È oramai senso comune ritenere che il cibo sia parte costitutiva del processo evolutivo dell’uomo e la capacità di condividere questa risorsa di vita sia la misura del nostro farsi di umanità. Se ne discute nel corso della XII Settimana Sociale diocesana:

Settimana-Sociale-2015-LQ