Diocesi di Lucca: Meraviglioso Creato. Una nuova sostenibilità per abitare la Terra

MERAVIGLIOSO CREATO. Una nuova sostenibilità per abitare la Terra


Per il decimo anno consecutivo l’Arcidiocesi di Lucca, tramite l’Ufficio Pastorale Caritas, celebra il Creato con una festa che si terrà domenica 24 settembre presso la Fattoria degli Albogatti sul Parco Fluviale a Nave.

Il Programma

In continuità con le precedenti edizioni di “Punto a capo. Una nuova sobrietà per abitare la Terra” si uniranno momenti di riflessione e approfondimento con attività in cui concretamente apprendere nuovi saperi e mettere le mani nella terra.
L’attenzione al recupero di quelli che sono considerati scarti e che a noi piace pensare come risorse sarà il fulcro centrale della giornata.
Attraverso laboratori tematici si potranno sperimentare attività rivolte a grandi e piccoli.

A conclusione un momento conviviale con cena e concerto.

Annunci

Diocesi di Vittorio Veneto: Giornata diocesana per il Creato

Giornata del Creato: tra musica e laboratori, con la “Laudato si’”

a Oderzo e Castello Roganzuolo

Giornata del Creato 2017

Scarica la locandina in PDF

Viaggiatori sulla terra di Dio – Camminare insieme per custodire la vita” è il titolo della Giornata Diocesana del Creato, che celebreremo tra venerdì 29 settembre e domenica 1 ottobre.

Si comincia venerdì 29 alle 20.30 nella splendida chiesa di Castello Roganzuolo con un serata tra musica, arte e spiritualità intorno alla Laudato si’, l’enciclica di Papa Francesco “sulla cura della casa comune”.

Sabato 30 alle 20.30 nella sala parrocchiale accanto alla canonica di Oderzo “Camminare insieme per custodire la vita. Il nostro impegno per un mondo più giusto e fraterno”, testimonianza di Maria Soave Buscemi, missionaria laica in America Latina, biblista e formatrice della Fondazione Cum di Verona. L’introduzione iniziale sarà del vescovo della Diocesi di Vittorio Veneto mons.Corrado Pizziolo.

Domenica 1 ottobre alle 11, messa per la Giornata del Creato alle 11 nel Duomo di Oderzo. Dalle 12 alle 18 Stand dedicati ai temi dell’enciclica Laudato Si’, laboratori per bambini e adulti nel parco di Ca’Diedo, e “biblioteche viventi”- persone con cui dialogare come se fossero libri da leggere- a cura delle associazioni di Oderzo riunite nel gruppo “Insieme diamo luce”.

Per il pranzo, picnic in collaborazione con Oderzo Food Fest.

Diocesi di Chieti: Festival del Creato

Festival del Creato a Chieti

dal 15 al 17 settembre ci sarà il festival del creato a Chieti, presso Villa Comunale, è un’iniziativa dell’Ordine francescano secolare d’Abruzzo e dei Frati minori conventuali di Abruzzo e Molise, coadiuvati dalla Consulta dei laici di Chieti e supportati dall’arcidiocesi di Chieti-Vasto.

Tema: un mondo di relazioni

Proposte: conferenze, spettacoli, concerti, spiritualità, workshop e stand

Clicca qui per vedere il programma   Festival del Creato a Chieti

 

 

Diocesi di Andria – Comunicato stampa del Vescovo su nuova discarica

Apprendo dalle cronache locali dell’autorizzazione che la Provincia Barletta-Andria-Trani ha rilasciato per la realizzazione di una discarica di importanti dimensioni di rifiuti speciali industriali in contrada Tufarelle.

Accogliendo l’invito delle comunità cristiane di Minervino Murge e di Canosa di Puglia, che già nel recente passato si sono fortemente schierate contro questa realizzazione, ed estendendo all’intera Diocesi la preoccupazione, esprimo, a dir poco, forti perplessità della intera comunità ecclesiale per questa incauta decisione.

Non vi è dubbio che un impianto del genere rappresenti per il territorio un forte detrattore ambientale ed economico su una terra che invece è per sua natura chiamata a generare bellezza e lavoro. La nostra terra è la Casa Comune che il Creatore ha posto nelle nostre mani e che tutti, come credenti e non, siamo invitati a custodire e conservare per le future generazioni. In una zona già provata in passato dall’inquinamento non occorre pensare ad allargamenti o a nuovi impianti di rifiuti, bensì occorre progettare una bonifica e una messa in sicurezza degli impianti già esistenti o in estinzione per scongiurare rischi e pericoli per la salute dei cittadini e non compromettere il futuro di un’intera area di produzioni agricole di qualità, fiore all’occhiello per i nostri territori.

Pertanto non possiamo tacere su una situazione che potrebbe mettere a serio rischio l’identità di un territorio e la salute dei suoi cittadini. Occorre invertire la rotta mirando ad azioni di salvaguardia e tutela dell’ambiente, piuttosto che al suo indiscriminato sfruttamento.

Al tempo stesso forte è la preoccupazione sulle conseguenze negative di carattere economico che la presenza di una discarica arrecherebbe alle tante aziende agricole di pregio ivi presenti e soprattutto a quanti hanno investito nel turismo gastronomico e ambientale (tema al centro della Giornata della Custodia del Creato celebrata il 1° settembre scorso): posti di lavoro potrebbero essere messi in discussione in un contesto già duramente provato dalla crisi economica.

L’intervento previsto inoltre non arrecherebbe vantaggi al sistema della gestione del ciclo dei rifiuti territoriale, per cui è certamente richiesta una responsabilità comune. Non si comprende il perché un territorio, che già “contiene” altre discariche, venga ulteriormente penalizzato con nuove scelte di questo tipo.

Per tutte queste ragioni la Chiesa di Andria rivolge l’invito agli organi preposti affinché sia evitata tale progettualità, che condannerebbe il futuro di un territorio, anteponendo gli interessi collettivi a quelli, seppur legittimi, di una singola azienda. Prevalga il buon senso sui tecnicismi, la volontà della comunità civile sulle decisioni di pochi, il bene comune sugli interessi privati, la custodia del Creato sullo sfruttamento delle risorse. La Chiesa Locale sarà a fianco delle popolazioni interessate, delle amministrazioni cittadine, dei movimenti e associazioni che intraprenderanno azioni in forma civile e non violenta nell’obiettivo comune di evitare che quanto autorizzato possa compiersi.

Andria, 3 settembre 2017

+ Luigi MANSI

Vescovo di Andria

http://www.diocesiandria.org

Diocesi di Agrigento: Piccoli viaggiatori sulla terra di Dio

Nella 12^ Giornata per la custodia del Creato la Caritas Diocesana di Agrigento e la Fondazione Mondoaltro propongono una riflessione sul nostro rapporto con il creato e la natura. La crisi ecologica, il riscaldamento globale, i cambiamenti climatici, la cultura dello scarto dei beni… Cosa accade alla nostra casa comune? Abbiamo pensato di interpellare i veri conoscitori della materia affinché possano indicarci la via da percorre,

Nasce così l’idea di Caritas Agrigento di interpellare per una volta non gli adulti, ma coloro che sono ancora capaci di scorgere le meraviglie del mondo che ci circonda: i bambini.

Diocesi di Fano: Due iniziative per la cura della casa comune

Due iniziative per la cura della casa comune
La custodia del Creato nel segno della Laudato Sì

 

Anche quest’anno, la Chiesa Diocesana, in sintonia con la Chiesa nazionale, celebra la 12° giornata per la custodia del creato. E anche quest’anno lo fa in collaborazione con la Chiesa ortodossa, ma anche “in comunione” con tutti i fratelli cristiani della regione. Infatti i 500 anni della Riforma protestante invitano a richiamare anche il ruolo avuto dal “mondo evangelico” nella riscoperta del tema ecologico da parte dell’ecumene cristiana negli ultimi decenni.
Pertanto venerdì 1 settembre, l’ufficio pastorale per i problemi sociali e il lavoro, in collaborazione con la Commissione Ecumenica e del dialogo interreligioso e la Commissione Diocesana Nuovi Stili di Vita, danno appuntamento a tutti quanti alle 18 davanti alla Chiesa di Maria Immacolata di Tavernelle di Serrungarina.

Il programma quindi prevede:
ore 18,15 passeggiata nella natura verso la Chiesa di San Francesco in Rovereto con lettura di alcuni brani dell’Enciclica “LAUDATO SI’” di Papa Francesco;
ore 19,30 Celebrazione Ecumenica presieduta dal vicario pastorale Don Marco Presciutti con lettura brani del Messaggio CEI per la 11^ giornata per la custodia del creato: “Certo il Signore è in questo luogo e io non lo sapevo” (Gen. 28,16). Viaggiatori sulla terra di Dio;
ore 20,30 momento conviviale presso i locali del convento di San Francesco in Rovereto. All’iniziativa collaborano inoltre: il gruppo SCOUT FSE,         la Coldiretti Pesaro-Urbino, la Copagri Pesaro-Urbino, le ACLI di Pesaro Urbino, e la Caritas Diocesana per il tramite della Sala della Pace

Info: il percorso è agevole e si snoda per circa 1.8 km con una piccola salita. Chi non riuscisse a percorrere a piedi questa distanza può aspettare direttamente presso il convento di San Francesco in Rovereto

L’enciclica di Papa Francesco LAUDATO SI’, è stata certamente un fatto molto importante, non solo per la decisa presa di posizione della Chiesa sui temi ambientali, o perché la trattazione di questi temi è ampia, profonda, informata, lungamente meditata e sistematica, ma soprattutto perché lega i temi ambientali a tutte le altre questioni sociali, politiche ed economiche, nonché alla condizione spirituale dell’uomo.

In alcuni casi però, per fortuna, era già in atto un cammino che su alcuni temi aveva già percorso un tratto di strada (che papa Francesco riconosce e amplifica), come ad esempio nel caso dell’agricoltura biologica e del commercio equo e solidale. Per questo abbiamo scelto due testimonianze: una del nostro territorio (la cooperativa Girolomoni di Isola del Piano) e una di una regione confinante (la cooperativa Altraqualità di Ferrara), perché ci riportino ESPERIENZE che vanno già da molti anni nella direzione indicata nella Laudato Si’, ad indicarci che cambiare è possibile e che dipende da ciascuno di noi.

L’incontro si terrà sabato 2 settembre alle ore 18,15 ex chiesa di Sant’Arcangelo in Corso Matteotti a Fano, e avrà per titolo: ESPERIENZE, E LETTURE, NEL SEGNO DELLA LAUDATO SI’ di Papa Francesco, con – Testimonianze di Daniele Garota (cooperativa Girolomoni) e David Cambioli (cooperativa Altraqualità), moderati da Sergio Pierantoni (cooperativa Mondo Solidale); e letture di brani della Laudato Si’ a cura di Paolo Carnaroli, Pierluigi Patregnani, Daniela Dalle Ave, (componenti della Commissione diocesana Nuovi Stili di Vita).

L’iniziativa, organizzata dalla Commissione Nuovi Stili di Vita, dall’Ufficio pastorale per i problemi sociali e il lavoro / dalla Caritas diocesana e dall’associazione Giustizia e pace, è una delle varie attività che si svolgono all’interno della FESTA DELLA SOSTENIBILITA’ organizzata dal 1 al 3 settembre negli spazi fieristici del Pincio, della Mediateca Montanari MEMO e dell’ex-chiesa di S. Arcangelo, dall’associazione GasFano Fortuna, in collaborazione e con il patrocinio del Comune di Fano e del Consiglio Regionale Marche.

 

Gabriele Darpetti
Direttore Ufficio diocesano per i Problemi Sociali e il Lavoro

http://www.fanodiocesi.it

 

Flash Mob a Vicenza per celebrare la giornata mondiale per la cura del creato

Flash Mob
per celebrare la giornata mondiale per la cura del creato

Venerdì 1 settembre 2017
Piazza dei Signori a Vicenza, sotto la Basilica Palladiana
dalle 19.30 alle 20.30

Flash Mob 1 settembre 2017_1

Verrà realizzato un mosaico con i brani dell’enciclica Laudato si’,
attorno allo striscione dei nuovi stili di vita e il globo.

Ci sarà la lettura di diversi brani della Laudato si’,
concludendo con la preghiera proposta dall’enciclica.

N.B. Sollecitiamo a portare una frase dell’enciclica in un foglio A4
(con caratteri grandi) da condividere e per formare il mosaico.

(in caso di pioggia ci metteremo sul porticato della Basilica Palladiana)

Vi aspettiamo.

Rete nuovi stili di vita

Locandina (PDF)

Diocesi di Caserta: Giornata Regionale per la Custodia del Creato

Il prossimo 23 settembre, Caserta, ospita la IV Giornata Regionale per la Custodia del Creato, promossa dalla Conferenza Episcopale Campana.
Sarà una Giornata ricca di appuntamenti, come da programma allegato.
In particolare, la Giornata vuole offrire, a quelli che abitano il contesto casertano, di poter riflettere sulle bellezze del nostro territorio e le opportunità culturali, architettoniche e agricole con l’attenzione a voler tutelare e valorizzare i tanti doni da custodire.

Invito Giornata Regionale per la Custodia del Creato

Locandina Giornata Regionale per la Custodia del Creato