Pastorale Sociale e del Lavoro del Piemonte: Diritto al futuro e responsabilità condivise. A 4 anni dalla Laudato Si

Ufficio  Piemontese  Pastorale  Sociale  e  del  Lavoro

Via Val della Torre 3 – 10149 Torino

Tel. (011)51.56.355

e-mail   pslregionale@gmail.com

Torino, 10 maggio 2019

Gentilissime/i Signore/Signori,

            Sono lieto di invitarvi al Seminario regionale “Diritto al futuro e responsabilità condivise. A 4 anni dalla Laudato Si”, che si terrà sabato 8 giugno 2019 dalle ore 8.30 alle ore 17.00 presso la Fabbrica delle “e” in corso Trapani 95 – Torino. Questo evento rientra nella Rassegna #vettoridisostenibilità 2019. Strategia Regionale per lo Sviluppo Sostenibile”, promossa da Regione Piemonte, IRES Piemonte e ARPA Piemonte. (Vedi locandina allegata)

            A partire dalle sollecitazione delle parole di Papa Fracensco “…ascoltare tanto il grido della terra quanto il grido dei poveri.” (LS,n. 49), il seminario sarà occasione di discernimento sulla questione ambientale nell’ambito del paradigma analitico dell’ecologia integrale. Inoltre verranno richiamati aspetti generali dei cambiamenti climatici e della sostenibilità che mirano a  consolidare una responsabilità condivisa rispetto al futuro del creato e delle creature suscitando espressioni di cittadinanza attiva sui temi ambientali e il rafforzamento di reti tra persone – famiglie – associazioni e istituzioni.

            Vi chiedo la cortesia di estendere l’invito alle persone che ritenete interessate.

            Nella speranza di incontrare la vostra adesione al Seminario, colgo l’occasione per porgere cordiali saluti.

                                                                                                   Don Flavio Luciano

                                                                                             Responsabile Regionale PSL

Locandina: Diritto al futuro e responsabilità condivise

Diocesi di Cuneo-Fossano: Celebrazione DIOCESANA della GIORNATA della CUSTODIA DEL CREATO

Quest’anno la celebrazione DIOCESANA della GIORNATA della CUSTODIA DEL CREATO sarà nel pomeriggio della Domenica 23 settembre con una camminata da Boves a Castellar: l’iniziativa fa parte delle Celebrazioni del 75 anniversario dell’Eccidio nazifascista di Boves, cha ha come tema la RICONCILIAZIONE. Tema che si sposa bene con l’invito dei nostri vescovi a ‘coltivare una nuova alleanza con la terra’.

Diocesi di Cuneo e Fossano: Giornata Ecumenica Regionale del Creato e celebrazione inter religiosa

Diocesi di Cuneo e Fossano

GIORNATA ECUMENICA REGIONALE DEL CREATO 

Sabato 29 settembre

Santuario di Oropa

Locandina con programma (PDF)

Locandina e programma


CELEBRAZIONE INTER RELIGIOSA
PER LA GIORNATA DELLA CUSTODIA DEL CREATO

Sabato 30 settembre, ore 16.30

Villa Tornaforte – Madonna dell’Olmo (CN)
In occasione della 12° Giornata per la Custodia del Creato

CELEBRAZIONE INTER RELIGIOSA
PER LA GIORNATA DELLA CUSTODIA DEL CREATO
“Certo, il Signore è in questo luogo e io non lo sapevo” (Gen. 28, 16)

 

Diocesi di Cuneo – Fossano: Mese della Pace

Immagine

Un anno per la Pace:

La nonviolenza: stile di una politica per la pace

Diocesi di Cuneo-Fossano: giornata nazionale per la custodia del creato 2016

La giornata nazionale della Chiesa Italiana per la custodia del creato verrà celebrata quest’anno nella diocesi di Cuneo-Fossano.

La locandina e il depliant del programma della giornata per la custodia del creato, sabato 24 settembre 2016, a Fossano (Diocesi di Cuneo e Fossano): convegno, laboratori didattici e giochi interattivi.

Custodia del creato_formato A4

depliant_custodia_creato_sei_facciate_bis

Custodia del creato a Fossano

Diocesi di Cuneo-Fossano: progetto “80 voglia di aiutare!”

“Perché non trasformare gli 80 euro in un forma di aiuto ai più poveri, ai giovani precari…?”80voglia_Cuneo-Fossano1

Così monsignor Giancarlo Bregantini ha proposto di valorizzare l’aiuto governativo a favore della solidarietà sociale, mediante il progetto “80 voglia di aiutare!”, promosso dalla diocesi di Cuneo e Fossano.

80-voglia-di-aiutare_Cuneo-Fossano

“Tutti dobbiamo metterci in gioco nel vivere una solidarietà concreta […] che richiede una iniezione di speranza concreta e gesti coraggiosi e significativi”.
“Proponiamo ai presbiteri e ai laici delle nostre comunità e associazioni che ricevono gli 80 euro del Sussidio Renzi di condividerlo, se lo credono possibile e opportuno, a favore di un progetto di inserimento lavorativo presso aziende locali […]”.