Diocesi di Caserta: Incontro con Alex Zanotelli

Scarica il PDF

Annunci

Le varie riunioni delle aree

             Riunioni delle aree della Rete

        Le varie aree s’incontreranno in questo periodo per scambiare esperienze, iniziative e saperi sulla pastorale dei nuovi stili di vita. Come pure per dare forza a quelle diocesi che fanno fatica. Cercheranno anche di declinare le nuove quattro piste pastorali del laboratorio di Bologna sul proprio territorio, stimolando le proprie diocesi a tradurle in azioni concrete.

Per vedere il calendario delle varie riunioni delle aree, clicca il link Riunioni delle aree

Diocesi di Cuneo e Fossano: Giornata Ecumenica Regionale del Creato e celebrazione inter religiosa

Diocesi di Cuneo e Fossano

GIORNATA ECUMENICA REGIONALE DEL CREATO 

Sabato 29 settembre

Santuario di Oropa

Locandina con programma (PDF)

Locandina e programma


CELEBRAZIONE INTER RELIGIOSA
PER LA GIORNATA DELLA CUSTODIA DEL CREATO

Sabato 30 settembre, ore 16.30

Villa Tornaforte – Madonna dell’Olmo (CN)
In occasione della 12° Giornata per la Custodia del Creato

CELEBRAZIONE INTER RELIGIOSA
PER LA GIORNATA DELLA CUSTODIA DEL CREATO
“Certo, il Signore è in questo luogo e io non lo sapevo” (Gen. 28, 16)

 

Diocesi di Milano e di Fano: Dialoghi di Pace 2017

Si segnalano la 10^ ed 11^ data dei DIALOGHI DI PACE 2017: lettura a più voci ed intercalata con musica del Messaggio di papa Francesco per la Giornata Mondiale della Pace 2017, “La nonviolenza: stile di una politica per la pace”.Rivolta a credenti (di qualsiasi religione) e non credenti, la proposta si colloca nello Spirito degli incontri di Assisi in concomitanza con l’anniversario della loro prima edizione indetta da Giovanni Paolo II il 27 ottobre 1986.

Locandina Milano

I prossimi appuntamenti, entrambi con inizio alle 20:45, si terranno:

a Milano, 20 ottobre, sotto gli affreschi seicenteschi della chiesa di Sant’Angelo, piazza sant’Angelo 2 (Scarica locandina PDF)

a Fano (PU), 28 ottobre, in riva all’Adriatico nella chiesa di San Marco Evangelista in Sassonia, via Mascherpa 5 (Scarica locandina PDF)

A Milano si eseguirà musica originale del Maestro Michele Varriale per piccola orchestra, coro e voci soliste, e Rosa Giorgi, Direttrice del Museo dei Beni Culturali Cappuccini di Milano, completerà la serata illustrando brevemente i cicli pittorici della chiesa.

Locandina Fano

Le due date aderiscono all’iniziativa “Vuoi bere? Portati il bicchiere!” (leggi di più >>>) per sensibilizzare i presenti contro gli sprechi anche nelle piccole attività ordinarie: come semplice esempio da imitare di “Laudato si’ applicata”, saranno offerte bevande del Commercio Equo e Solidale a chi interverrà portando da casa un bicchiere o una tazza, purché NON USA E GETTA.

Più info sul sito Dialoghi di Pace

Comunicato Stampa: “LA PACE DI PAPA FRANCESCO A SUON DI MUSICA (e un po’ ecologica)” Un’idea da copiare. >>>

Cosa dice chi partecipa >>>

Galleria fotografica >>>

Diocesi di Lucca: Meraviglioso Creato. Una nuova sostenibilità per abitare la Terra

MERAVIGLIOSO CREATO. Una nuova sostenibilità per abitare la Terra


Per il decimo anno consecutivo l’Arcidiocesi di Lucca, tramite l’Ufficio Pastorale Caritas, celebra il Creato con una festa che si terrà domenica 24 settembre presso la Fattoria degli Albogatti sul Parco Fluviale a Nave.

Il Programma

In continuità con le precedenti edizioni di “Punto a capo. Una nuova sobrietà per abitare la Terra” si uniranno momenti di riflessione e approfondimento con attività in cui concretamente apprendere nuovi saperi e mettere le mani nella terra.
L’attenzione al recupero di quelli che sono considerati scarti e che a noi piace pensare come risorse sarà il fulcro centrale della giornata.
Attraverso laboratori tematici si potranno sperimentare attività rivolte a grandi e piccoli.

A conclusione un momento conviviale con cena e concerto.

Diocesi di Vittorio Veneto: Giornata diocesana per il Creato

Giornata del Creato: tra musica e laboratori, con la “Laudato si’”

a Oderzo e Castello Roganzuolo

Giornata del Creato 2017

Scarica la locandina in PDF

Viaggiatori sulla terra di Dio – Camminare insieme per custodire la vita” è il titolo della Giornata Diocesana del Creato, che celebreremo tra venerdì 29 settembre e domenica 1 ottobre.

Si comincia venerdì 29 alle 20.30 nella splendida chiesa di Castello Roganzuolo con un serata tra musica, arte e spiritualità intorno alla Laudato si’, l’enciclica di Papa Francesco “sulla cura della casa comune”.

Sabato 30 alle 20.30 nella sala parrocchiale accanto alla canonica di Oderzo “Camminare insieme per custodire la vita. Il nostro impegno per un mondo più giusto e fraterno”, testimonianza di Maria Soave Buscemi, missionaria laica in America Latina, biblista e formatrice della Fondazione Cum di Verona. L’introduzione iniziale sarà del vescovo della Diocesi di Vittorio Veneto mons.Corrado Pizziolo.

Domenica 1 ottobre alle 11, messa per la Giornata del Creato alle 11 nel Duomo di Oderzo. Dalle 12 alle 18 Stand dedicati ai temi dell’enciclica Laudato Si’, laboratori per bambini e adulti nel parco di Ca’Diedo, e “biblioteche viventi”- persone con cui dialogare come se fossero libri da leggere- a cura delle associazioni di Oderzo riunite nel gruppo “Insieme diamo luce”.

Per il pranzo, picnic in collaborazione con Oderzo Food Fest.

Diocesi di Chieti: Festival del Creato

Festival del Creato a Chieti

dal 15 al 17 settembre ci sarà il festival del creato a Chieti, presso Villa Comunale, è un’iniziativa dell’Ordine francescano secolare d’Abruzzo e dei Frati minori conventuali di Abruzzo e Molise, coadiuvati dalla Consulta dei laici di Chieti e supportati dall’arcidiocesi di Chieti-Vasto.

Tema: un mondo di relazioni

Proposte: conferenze, spettacoli, concerti, spiritualità, workshop e stand

Clicca qui per vedere il programma   Festival del Creato a Chieti

 

 

Diocesi di Andria – Comunicato stampa del Vescovo su nuova discarica

Apprendo dalle cronache locali dell’autorizzazione che la Provincia Barletta-Andria-Trani ha rilasciato per la realizzazione di una discarica di importanti dimensioni di rifiuti speciali industriali in contrada Tufarelle.

Accogliendo l’invito delle comunità cristiane di Minervino Murge e di Canosa di Puglia, che già nel recente passato si sono fortemente schierate contro questa realizzazione, ed estendendo all’intera Diocesi la preoccupazione, esprimo, a dir poco, forti perplessità della intera comunità ecclesiale per questa incauta decisione.

Non vi è dubbio che un impianto del genere rappresenti per il territorio un forte detrattore ambientale ed economico su una terra che invece è per sua natura chiamata a generare bellezza e lavoro. La nostra terra è la Casa Comune che il Creatore ha posto nelle nostre mani e che tutti, come credenti e non, siamo invitati a custodire e conservare per le future generazioni. In una zona già provata in passato dall’inquinamento non occorre pensare ad allargamenti o a nuovi impianti di rifiuti, bensì occorre progettare una bonifica e una messa in sicurezza degli impianti già esistenti o in estinzione per scongiurare rischi e pericoli per la salute dei cittadini e non compromettere il futuro di un’intera area di produzioni agricole di qualità, fiore all’occhiello per i nostri territori.

Pertanto non possiamo tacere su una situazione che potrebbe mettere a serio rischio l’identità di un territorio e la salute dei suoi cittadini. Occorre invertire la rotta mirando ad azioni di salvaguardia e tutela dell’ambiente, piuttosto che al suo indiscriminato sfruttamento.

Al tempo stesso forte è la preoccupazione sulle conseguenze negative di carattere economico che la presenza di una discarica arrecherebbe alle tante aziende agricole di pregio ivi presenti e soprattutto a quanti hanno investito nel turismo gastronomico e ambientale (tema al centro della Giornata della Custodia del Creato celebrata il 1° settembre scorso): posti di lavoro potrebbero essere messi in discussione in un contesto già duramente provato dalla crisi economica.

L’intervento previsto inoltre non arrecherebbe vantaggi al sistema della gestione del ciclo dei rifiuti territoriale, per cui è certamente richiesta una responsabilità comune. Non si comprende il perché un territorio, che già “contiene” altre discariche, venga ulteriormente penalizzato con nuove scelte di questo tipo.

Per tutte queste ragioni la Chiesa di Andria rivolge l’invito agli organi preposti affinché sia evitata tale progettualità, che condannerebbe il futuro di un territorio, anteponendo gli interessi collettivi a quelli, seppur legittimi, di una singola azienda. Prevalga il buon senso sui tecnicismi, la volontà della comunità civile sulle decisioni di pochi, il bene comune sugli interessi privati, la custodia del Creato sullo sfruttamento delle risorse. La Chiesa Locale sarà a fianco delle popolazioni interessate, delle amministrazioni cittadine, dei movimenti e associazioni che intraprenderanno azioni in forma civile e non violenta nell’obiettivo comune di evitare che quanto autorizzato possa compiersi.

Andria, 3 settembre 2017

+ Luigi MANSI

Vescovo di Andria

http://www.diocesiandria.org